Tubino nero: 4 consigli su cosa abbinare al classico indumento reso famoso da Audrey Hepburn nel film



img

Il tubino nero è l'abito più iconico e indossato, quello che ogni donna dovrebbe avere nel proprio armadio. Sono ben lontani gli Anni '20 in cui Coco Chanel inventò "la petite robe noire". Da allora, il tubino nero ne ha viste di tutti i colori e forme, tagli e lunghezze.

Il tubino nero più famoso, senza dubbio, è quello creato a Hubert de Givenchy per Audrey Hepburn nel film Colazione da Tiffany del 1961. Anche quelli, colorati o neri, indossati da Jeckie Kennedy e abbinati a giacchini e cappellini divennero modelli di culto. Negli anni '60, il tubino accorciò la sua lunghezza, arrivando al ginocchio o poco sopra. Oggi, un'altra Firs Lady che si è conquistata il titolo di icona di stile, Michelle Obama, sceglie il tubino: smanicato, spesso rimpiazza l'elegante nero con colori accesi come arancio e giallo.

Must have nell'armadio femminile, il tubino è un passepartout indispensabile: lungo per la sera, corto fino a diventare minidress per il giorno. Ogni star ne ha esibito uno, per strada o sul red carpet. Ma cosa abbinare a questo capo iconico e simbolo di impeccabile stile per non renderlo un abituccio sobrio, anonimo e noioso? Ecco 4 consigli.

  1. Scarpe. La classica décolleté con tacco 12, platform o opentoe. Per ravvivare l'outfit optate per colori a contrasto come il rosso o il blu elettrico. Osate con un sandalo: sandalo gioiello per la sera, se l'abito è lungo, più sobrio per il daywear. Scegliete un sandalo color carne come quello usato da Diane Kruger al 68° Festival di Cannes. 
  2. Borsa. Per la sera non c'è dubbio: una clutch con dettaglio metallico dorato o una clutch-gioiello con pietre e cristalli. Per il giorno, una pochette a busta in pelle oppure una tote bag come la Phantom di Céline, per affrontare la giornata di lavoro. 
  3. Gioielli. Le perle sono classiche, ma rischiano di trasformare l'outfit in qualcosa di già visto, scialbo o così elegante che risulta vecchio. Osate con maxi collane come quelle proposte da Tom Ford per l'Autunno-Inverno, o collane lunghe con maxi pendente che arriva al seno o poco più sotto. In questo caso, l'orecchino deve essere un punto luce. Se invece si sceglie di puntare proprio sull'orecchino, raccogliete i capelli, orecchini maxi come quelli di Dolce&Gabbana, e niente collana. 
  4. Cintura. Un accessorio che sta diventanto di gran moda nelle ultime collezioni, la cintura può essere un modesto cinturino di pelle verniciata con una piccola fibbia dorata che segna il punto vita, o legata con un fiocco, o ancora a cordino, magari in un colore a contrasto per la sera. Per il giorno, osate con le grandezze: cinture con inserti di cristalli o borchie, in pelle o PVC, in metallo. Mood rock e glamour come le cinture di Fausto Puglisi per la Primavera-Estate 2016.