Qual è il vestito più difficile da scegliere? L’abito da sposa. Optate per la versione stile impero e sarete eleganti e super chic.



img

L’abito da cerimonia per eccellenza è l’abito da sposa, vestito che ogni donna sogna di indossare almeno una volta nella vita. Se la scelta del vestito giusto per l’occasione giusta è già impegnativa, trovare il perfetto abito da sposa non è di certo un’impresa più semplice. La futura sposa, infatti, sarà ancor più sotto pressione nel selezionare il vestito più indicato in quanto, oltre a piacere a sé stessa ed al coniuge, saprà che il giorno delle nozze avrà puntati addosso gli occhi di tutti gli invitati, pronti a scatenarsi nel criticare il capo prescelto.

Come scegliere quindi tra i tanti modelli disponibili sul mercato? L’abito da sposa stile impero è l’alternativa vincente ed una garanzia di successo: tra i vestiti da sposa è sicuramente uno dei più eleganti e raffinati. Semplice e ricercato allo stesso tempo, l’abito da sposa stile impero è adatto a tutte le donne: va ad esaltare i punti forti e a nascondere i piccoli difetti, che tutte, indistintamente, abbiamo. L’importante è scegliere la versione più appropriata alla propria fisicità.

Se è vero che l’abito stile impero si caratterizza per via del corpino rigido, il taglio vita sotto il seno, e la gonna in tessuto leggero che scende morbida lungo i fianchi, è anche vero che le varianti di tale vestito possono essere numerosissime. Come scegliere quindi quella più indicata? Basta seguire piccoli accorgimenti, ed il vaglio tra i tanti modelli non sarà più un’impresa così titanica.

Innanzitutto, ricordatevi una regola fondamentale: “less is more” (meno è meglio). Questo era il motto del grande architetto e designer tedesco Ludwig Mies van der Rohe; un concetto estendibile anche al campo della moda e non solo. Evitate quindi di strafare con l’abito: se il corpetto è decorato o con ricami, perline, cristalli e quant’altro, la gonna tenetela semplice. Giocate invece con la sovrapposizione di tessuti diversi: dal raso alla seta, dalla georgette allo chiffon, cercando sempre di ottenere un look complessivo sofisticato, di classe e non banale.

Se si ha qualche chilo in più, l’abito a stile impero mimetizzerà l’addome o i fianchi sinuosi, grazie al movimento creato dalla gonna, che andrà a seguire le linee del corpo senza sottolinearle troppo. Attenzione quindi a non inserire decorazioni floreali importanti nei punti critici, per non appesantire la figura. Le più basse, invece, optando per un corpetto con scollo a V sembreranno più longilinee per via del mix di effetti “collo lungo e sottile” creato dalla scollatura, e quello “figura slanciata” dato dalla vita alta. Chi invece non ha un seno generoso, potrà scegliere uno scollo a cuore ed un sapiente gioco di drappeggi per creare volume là dove si scarseggia.

Se invece il vostro punto forte sono le braccia toniche, optate per un modello senza spalline: i muscoli scolpiti verranno messi in evidenza. E le donne con un seno abbondante? Non devono per forza evitare l’abito stile impero. Preferendo un modello con corpetto dotato di spalline larghe o con maniche corte in tessuto leggero, si potrà nascondere strategicamente il sostegno di cui un decolleté importante ha bisogno.

Da prendere in considerazione vi è anche una nuova versione dell’abito da sposa stile impero, inserita nelle ultime collezioni moda degli stilisti: quella con la gonna corta. Una versione decisamente più moderna, per le spose giovani e sbarazzine, che vogliono unire tradizione ed innovazione, comodità ed un pizzico di originalità. E’ un abito da preferire in morbida organza o comunque in un tessuto leggero, ed essendo appunto corto, è adatto a chi ha una silhouette abbastanza filiforme.

L’abito da sposa corto, inoltre, è un trend che sta spopolando anche tra le celebrities: come non ricordarsi quello indossato dall’attrice britannica Keira Knightley il giorno del suo matrimonio nel 2013? Uno stupendo abito corto firmato da un’importante casa di moda, che la Knightley non si è fatta confezionare appositamente per le sue nozze. Lo aveva infatti già sfoggiato in occasione di un red carpet e lo ha indossato in varie altre occasioni, anche dopo il matrimonio. Una sposa all’insegna del low cost, quindi, che ha sapientemente riciclato un abito sofisticato trasformandolo in vestito da sposa, semplicemente abbinandogli un giacchino in tweed bianco e una coroncina di fiori tra i capelli sciolti.

Non bisogna quindi necessariamente spendere un capitale per il proprio vestito da sposa. Fortunatamente, oggi, si ha a disposizione un’ampia gamma di possibilità tra le quali scegliere e comprare. Come acquistare dunque un abito da sposa senza prosciugare il proprio conto in banca? Oltre ai classici negozi specializzati nella vendita di ogni tipo di abito da cerimonia, e alle collezioni prêt-à-porter degli stilisti, un ottimo alleato è la rete: spulciando tra i tantissimi negozi online che vendono abiti da sposa, riuscirete sicuramente a trovare il modello che più vi piace, ma in versione decisamente più economica.

Ora che sapete tutto sul perché scegliere un abito da sposa stile impero, non vi resta che fissare la data delle nozze… e trovare qualcuno disposto a sposarvi.