Abiti da sera lunghi: consigli di stile per abbinare in maniera glamour abiti e accessori, dalle collane al nuovo trend dettato dalle passerelle



img

Gli abiti da sera lunghi sono i più desiderati da tutte le donne. Chi non sogna di indossare quelle opere d'arte portate dalle star sul red carpet, o semplicemente di sfoggiare un abito da cerimonia meraviglioso a un evento mondano? Spesso si possono trovare abiti da sera a prezzi economici molto belli, altre volte si deve ricorrere all'abito su misura, l'importante è apparire al meglio e sentirsi principesse o, perché no, regine dell'evento. Ma capita che, una volta acquistato l'abito, non si sappia valorizzarlo.

A rendere ancora più speciali gli abiti da sera lunghi sono, senza dubbio, gli accessori.

Il più classico degli abiti da sera lunghi è un modello a sirena con scollatura delicata a cuore o arrotondata, di colore scuro, meglio se nero con qualche aggiunta di ricami di strass. Per stupire all’evento o alla cerimonia dove siete invitate, osate con i colori: il blu royal (o blu elettrico) e il magenta stupiranno ad un matrimonio, specialmente se su un modello non troppo strizzato, magari un abito cut-out con elementi brillanti o vestiti dalla gonna ampia in satin o taffettà. Il colore, osate con il colore.

Una volta scelto il modello (a sirena, svasato o con gonna ampia), c’è la scelta del gioiello. Ricordate di non strafare. Un girocollo con un semplice punto luce, talvolta è meglio di una vistosa collana con enorme pendente. Per lo scollo a cuore, soprattutto, una collana vistosa è spesso deleteria, ed è meglio preferire una catenina d’oro con un diamantino che illuminerà il decolleté. Evitate collane troppo pesanti solo perché le indossano le vostre attrici preferite. L’architetto Ludwig Mies van der Rohe diceva “less is more”, il meno è più.

Gli anelli, sono un’altra storia. Se puntate sul classico, un semplice anello d’argento con punto luce, o la fede nuziale o l’anello di fidanzamento vanno benissimo. Ma se volete stare al passo con i tempi, prendete spunto dallo stile del nuovo Creative Director di Gucci, Alessandro Michele, che nelle sue sfilate fa indossare alle modelle, piccoli anellini d’oro sulle dita, talvolta più di uno per dito. E sul red carpet, le star che si affidano allo stile Gucci, seguono l’esempio delle passerelle. Un look un po’ gypsy che va molto di tendenza.

L’accessorio, che può essere gioiello, è la pochette. Piccola e preziosa, spesso è talmente decorata di strass e brillanti che da sola vale come gioiello e, pertanto, non servono grosse collane vistose o anellini sulle dita.

Molti si "adagiano" sulla scelta delle scarpe, non pensandoci troppo, dato che l’abito è lungo. Errore! Basta un passo, un gradino che vi costringe ad alzare la gonna, ed eccola, la scarpa. Brooke Shields (star di Laguna Blu) qualche anno fa indossò un abito da sera con un paio di ciabatte Crocs rosa ai piedi. Non arriverete a tanto, ma l’errore della scarpa è sempre in agguato.

Sandalo gioiello, inutile a meno che gli abiti da sera lunghi non abbiano lo spacco.

Scarpa nude, perfetta per gli abiti da cocktail perché allunga la figura, inutile su abiti da sera lunghi.

Scarpa con plateau ultra decorata. Bella a vederla, sotto un pantalone, o un vestito con gonna a ruota demi, ma perché nasconderla?

La scelta migliore è una scarpa classica, una decolleté che abbia almeno un tacco 10. Ma che sia un colore a contrasto con l’abito, in particolare se si tratta di un vestito nero. Bicolore stile Chanel è apprezzatissimo.

Ultimo consiglio, ma non meno importante: il coat. Portate il cappotto come fosse parte dell’abito. All’apertura della stagione del Teatro La Scala, la moglie di un ministro si è presentata con abito da sera e piumino. Non prendete esempio. Scegliete un cappotto lungo, della stessa tonalità dell’abito se scuro, o con una fantasia floreale. Portatelo come fosse un abitochiudetelo con un cinturino a contrasto o giocando con il nodo della cintura in caso di un trench o di un cappotto con cintura. Un’idea fresca dalle passerelle è quella di abbinare agli abiti da sera lunghi, un bomber o un chiodo molto rock in pelle, magari decorato di piccole borchie o strass.